LOVE MY CITY - 2011
MILANO - CON HILLSONG LONDON
LOGO UFFICIALE

Il 2011 per YouthAlive Italia è stato l’anno dell’amore: l’amore per la propria nazione e per il posto dove il Creatore stesso ha deciso di mettere ognuno di noi.
Il luogo di nascita non è solo un caso, un dettaglio in più della nostra vita, un dato da dover scrivere sulla carta d’identità.
Dio ci ha voluti esattamente dove siamo ora, esattamente in questo momento.
Ed è per questo che siamo chiamati ad amare e a prenderci cura della nostra città! In quanto figli, proteggiamo con forza i beni che la nostra famiglia possiede, che siano essi membri di famiglia, beni materiali o tradizioni… perciò perchè non farlo con i beni che ha voluto Dio per noi? Dalla cura delle persone, al patrimonio della città, ogni cosa che ci circonda è degna di essere curata e amata, proprio come Dio ama noi.
E’ esattamente questo il messaggio che YouthAlive Italia ha voluto condividere con tutti quelli che hanno partecipato all’evento tenutosi l’8 Dicembre 2011 a Milano.
Il Direttore Past. Vincent Borromeo e tutto il Team sono stati onorati nel vedere 1.200 giovani (e non!) condividere lo stesso amore per le proprie città, ascoltare la Parola portata dal Past. Pugh e lodare insieme agli Hillsong London.
Tutto per la gloria di Dio, tutto per un unico scopo, che sta alla base della preghiera di Gesù: “Padre, che siano uno”. Ma molto ancora deve accadere! Il 2011 ha lasciato tanta gioia, tanti sorrisi, tanta speranza e tanto amore, ma anche duro lavoro, impegno, serietà e sacrificio.
Cosa ci potrà riservare il 2012, se non di meglio?

  • Ogni evento Youthalive ha la sua particolarità, ma dietro le quinte c'è una caratteristica comune: l'allegra complicità che si crea tra tutti i membri del team. C'è la sincera voglia di rivederci, aiutarci e supportare durante l'evento l'uno il ruolo dell'altro, sia esso sul palco, all'accoglienza o altro. Ogni volta riscoprire questo atteggiamento mi affascina e m'incoraggia come la prima volta.
    LOVE MY CITY
    Tania Petrone
  • Tantissimi giovani, uniti assieme per innalzare Gesù e per dire: noi amiamo la nostra città, la nostra nazione e vogliamo essere il mezzo che Dio usa per fare la differenza in esse! Una delle cose che mi ha toccato di più è stato DrumsAlive.. il primo DrumsAlive di sempre! Si poteva sentire in modo forte il messaggio che voleva essere trasmesso: anche se siamo diversi l'uno dall'altro, in Gesù siamo UNO! Ed è uniti in questo modo che possiamo fare grandi cose, dimostrando quell'amore, che prima di tutto Dio ha avuto per noi.
    LOVE MY CITY
    Simone Mendolicchio